La soluzione che rinnova la tradizione del vetro in architettura

fischer FZP-G è un sistema unico di fissaggio meccanico a foro non passante per involucri e strutture in vetro che offre ai progettisti la massima pulizia formale delle superfici oggi raggiungibile. I progressi più recenti nella produzione di uno storico materiale quale il vetro hanno permesso di ampliarne le possibilità espressive ed applicative in ambito architettonico, con risultati unici per struttura, estetica, sicurezza e comportamento all’irraggiamento solare. Il know-how e la garanzia dei fissaggi fischer si estendono anche alle strutture di vetro con l’innovativo tassello FZP-G.

Progettato e sviluppato nel solco della tradizione dei sistemi a “rotules”, il tassello fischer FZP-G è un sistema progettato su misura per le strutture in vetro, ed è una novità assoluta per quanto riguarda il fissaggio puntuale di pannelli vetrati, in grado di garantire sicurezza e riduzione delle dimensioni strutturali.
È un sistema di fissaggio a foro non passante dalle dimensioni molto ridotte (ha una riduzione dimensionale percepita del 75%) e inoltre riduce la distanza minima del fissaggio dalla lastra. Con un design dalla pulizia formale assoluta, il sistema fischer FZP-G ha un valore tecnologico doppio: garantisce sicurezza strutturale e al contempo offre la caratteristica unica di “scomparire” rispetto alla struttura vera e propria.

fischer FZP-G è l’unico fissaggio meccanico a foro non passante per vetro monolitico (per spessori da 6, 8, 10 , 12, sino a 19 mm) e per vetro stratificato (spessori da 10/8 mm e 10/10mm). I campi di applicazione di questo sistema sono molteplici: involucro, coperture, scale, partizioni interne, applicazioni verticali, balaustre per facciate con funzioni di trattenimento, ecc. fischer FZP-G prevede il montaggio della lastra su una struttura che può essere di volta in volta adattata al progetto specifico, grazie all’universalità di applicazione. Con il sistema a “scomparsa” che caratterizza il tassello FPZ-G, la superficie non forata della lastra offre numerosi vantaggi dal punto di vista strutturale, applicativo ed espressivo, assicurando maggiore resistenza alle sollecitazioni e l’assorbimento delle dilatazioni e dei cedimenti che la struttura induce nel paramento vetrario. Lo sviluppo di questa nuova tecnologia è legato a un metodo di calcolo unico sviluppato da fischer che si basa sul criterio delle tensioni ammissibili, e la verifica della struttura è basata sul calcolo dello stress risultante in corrispondenza del punto di ancoraggio. Il metodo è stato progettato per disporre di uno strumento completo ma al tempo stesso facile da utilizzare, implementabile grazie a un software Fem di tipo standard ed evitando così il ricorso a strumenti di calcolo in 3D.